Orgasmo di Marta – Testimonianza

orgasmo raffaella

Un regalo lo definisco, ho ricevuto questa testimonianza di Marta, donna molto bella di 47 anni, professionista affermata.

Riporto fedelmente la sua lettera, il suo intervento che non ho voluto inserire come commento, bensì come articolo in risposta alla mia disquisizione sull’orgasmo.

Chiaramente ho avuto pieno consenso di pubblicazione e come sempre lascio i commenti aperti, ricordando che data la delicatezza della testimonianza saranno vagliati attentamente.

 

 

 

Ho amato Claudia che tu mi abbia definita un’eletta.

Sai, ero incerta se intervenire e raccontare in prima persona quell’episodio di quell’anno che vivemmo insieme, follia, desiderio, crescita, introspezione, sicurezza e quanti altri termini potrei citarti.

Tu racconti il fatto, sei sempre stata delicata, non sei una donna che getta in pasto esperienze intime, tuttavia non puoi sentire fino in fondo credo quello che provai, quel giorno , quelli prima e quelli successivi. Connubio di passato, presente e futuro.

Claudia quel giorno fu apoteosi, ma era stata costruita nei mesi precedenti, fu l’esplosione ultima, in una contestualizzazione di un rapporto particolarissimo.

Ricordo come se non fossero trascorsi più di due anni, mi rivedo, mi sento tutt’ora sai?

Erano più di due mesi che ero sotto di te , la tua educazione, un cappio.

Due mesi senza poter assolutamente provare piacere, sfiancata, solo la doccia fredda mi dava refrigerio.

Mesi di scrittura, lettura incessante, riflessione e dover buttare, gettare fuori tutto qualsiasi pensiero.

Vivevo fuori dal corpo, tu usavi il termine “estropezione “, il tuo particolare neologismo.

Quel pomeriggi mi dicesti che sarebbe stato training, vero le ginocchia mi tremavano sempre quando vedevo scritta quella parola.

Il pomeriggio comprendeva almeno  cinque ore di tempo, ero sempre onesta ammettilo, dicevo esattamente di  quanto tempo di sofferenza per  andare oltre avrei potuto disporre.

Come un automa accendevo la cam, vedevo accettazione di chiamata e sapevo che tutto stava iniziando.

Persi la cognizione del tempo seduta su quella sedia, mi dicesti tu che erano passate due ora senza che tu mi avessi scritta una sola parola, ero io che oramai vagavo nella mente, vagavo si.

Ecco Claudia  avvenne così, sentii prima il seno, poi l’inguine, non trattenni mi ritrovai ad urlare. Piacere e vergogna,  abbassai gli occhi. Temevo, credevo di aver fallito.

Massima dolcezza la tua, dicesti che comprendevi e che anche io avevo compreso.

Ho compreso amica mia, ti porto spesso nei miei ricordi. Libera dai miei legami, grazie a te Claudia

Sai che ho un ottima cultura, non sono tuttavia una scrittrice, se fossi  stata tale avrei ripreso tutti i colloqui,  ed avrei voluto scriverci un romanzo lungo un anno.

.oragasmo raffaella 1

Annunci

Un pensiero su “Orgasmo di Marta – Testimonianza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...